Accedi

Ho dimenticato la password

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Acquisto Viagra. viagra generico affitto
Gio Ago 04, 2011 5:22 pm Da Ospite

» Acquistare Viagra. compare viagra generico levitra
Gio Ago 04, 2011 2:20 pm Da Ospite

» Acquista Viagra. componente viagra generico
Gio Ago 04, 2011 6:09 am Da Ospite

» online casino games gambling
Gio Ago 04, 2011 4:13 am Da Ospite

» fish body oil benefits
Mer Ago 03, 2011 12:35 pm Da Ospite

» Metformin, such beginning plant-derived
Mer Ago 03, 2011 9:57 am Da Ospite

» This solved my big problem
Mer Ago 03, 2011 7:39 am Da Ospite

» ŃŔÝňŕţŰţŃŔ¸ň˝ŕŔň ´­ň´Ó­Ó˛ű
Mar Ago 02, 2011 12:31 am Da Ospite

» Almost as cut-price as warez
Lun Ago 01, 2011 8:49 pm Da Ospite


ordinanza urgente Ministero della Salute

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ordinanza urgente Ministero della Salute

Messaggio  Ringhio il Gio Ago 07, 2008 10:37 am

OBBLIGO MICROCHIP E ANAGRAFE PER I CANI
ROMA - Nella lotta contro gli abbandoni dei cani, pratica barbara molto comune in estate, la tecnologia fa la sua parte. Per questo oggi, con un'ordinanza urgente, il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, ha sollecitato Regioni e comuni a mettersi in regola con l'obbligo di microchip e anagrafe per tutti i cani, anche i trovatelli ospitati nei rifugi. L'obiettivo Ŕ assicurare cosý un'applicazione uniforme dello stesso provvedimento a livello nazionale. Solo nelle case degli italiani, i cani sono almeno sette milioni. Si stima siano invece 600mila i randagi in Italia, di cui solo un terzo ospitati nei canili-rifugio. "Questa ordinanza ribadisce la necessitÓ del microchip e della registrazione dell'anagrafe e il fatto che questo avvenga in modo contestuale" spiega Raimondo Colangeli, dell'Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), che ha partecipato al tavolo di confronto del ministero su questa materia. "Bene, poi, che a fare l'inoculazione del microchip sia personale medico e che si migliori la trasmissione dei dati fra anagrafe regionale e nazionale" afferma Colangeli, che sottolinea anche l'importanza del divieto di vendita dei cuccioli sotto i 60 giorni, perchÚ "Ú un errore dal punto di vita comportamentale" sottrarli troppo presto alla mamma". Ecco i punti salienti dell'ordinanza:

- APPLICAZIONE MICROCHIP: essendo un atto medico, deve essere effettuata dai veterinari pubblici competenti per territorio o da veterinari libero professionisti abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale. Contestualmente all'applicazione del microchip i veterinari devono effettuare la registrazione nell'anagrafe canina dei soggetti identificati. Il certificato di iscrizione accompagnerÓ il cane in tutti i trasferimenti di proprietÓ.

- DIVIETI VENDITA: cuccioli di etÓ inferiore ai due mesi o cani non identificati o registrati. A due mesi scatta infatti l'obbligo di inserire il microchip elettronico, che per i cani di etÓ superiore diventa obbligatorio entro 30 giorni dall'entrata in vigore dell'ordinanza. - COMUNI: questi devono identificare e registrare in anagrafe i cani rinvenuti o catturati sul territorio e quelli ospitati nei rifugi e nelle strutture convenzionate e i sindaci sono responsabili dell'osservanza di tali procedure. Al fine di effettuare controlli di prevenzione del randagismo dovranno dotare la propria Polizia locale di almeno un dispositivo di lettura di microchip ISO compatibile.

- PRODUZIONE MICROCHIP: questi possono essere prodotti e commercializzati unicamente da soggetti registrati presso il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, dove viene assegnata una serie numerica di codici identificativi elettronici. I produttori e i distributori devono garantire la rintracciabilitÓ dei lotti dei microchip venduti.

- SCADENZE: entro 90 giorni dall'entrata in vigore dell'ordinanza, il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali definirÓ, con un provvedimento da sancire in sede di Conferenza Stato-Regioni, le modalitÓ per assicurare l'interoperativitÓ tra la banca dati canina nazionale e le anagrafi canine regionali. Lo stesso provvedimento individuerÓ un unico documento di identificazione e registrazione dei cani, che dovrÓ essere adottato in sostituzione della certificazione attuale.

http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_733741907.html
avatar
Ringhio
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 04.08.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ordinanza urgente

Messaggio  wolf il Dom Ago 10, 2008 5:09 pm

si comincia gia a vedere qualche piccolo risultato. una persona mi ha chiesto cosa deve fare per microcipare il suo cane che aveva da anni ,senza subire consequenze perche aveva letto sul giornale della ordinanza :
avatar
wolf
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ordinanza urgente Ministero della Salute

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum