Accedi

Ho dimenticato la password

Giugno 2017
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Acquisto Viagra. viagra generico affitto
Gio Ago 04, 2011 5:22 pm Da Ospite

» Acquistare Viagra. compare viagra generico levitra
Gio Ago 04, 2011 2:20 pm Da Ospite

» Acquista Viagra. componente viagra generico
Gio Ago 04, 2011 6:09 am Da Ospite

» online casino games gambling
Gio Ago 04, 2011 4:13 am Da Ospite

» fish body oil benefits
Mer Ago 03, 2011 12:35 pm Da Ospite

» Metformin, such beginning plant-derived
Mer Ago 03, 2011 9:57 am Da Ospite

» This solved my big problem
Mer Ago 03, 2011 7:39 am Da Ospite

» 
Mar Ago 02, 2011 12:31 am Da Ospite

» Almost as cut-price as warez
Lun Ago 01, 2011 8:49 pm Da Ospite


Stabilimenti in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Stabilimenti in Italia

Messaggio  Admin il Lun Ago 11, 2008 11:29 pm

REPORT LAV - VIVISEZIONE: ALLA LOMBARDIA LA MAGLIA NERA, MALE EMILIA E LAZIO
Ecco, regione per regione, i dati sulla vivisezione nelle varie aree italiane, cosi' come descrive il report diffusodalla Lav, alla Lombardia la maglia nera per 133 gli stabilimenti utilizzatori di animali presenti sul territorio regionale, con 27 autorizzazioni in deroga e 3 nuovi stabulari.

PIEMONTE - sono 27 gli stabilimenti utilizzatori di animali, "solo nel biennio 2006- 2007 le richieste di esperimenti condotti senza anestesia arrivano a 13, le specie utilizzate comprendono anche cani e primati non umani, utilizzati in studi altamente invasivi come quelli di tossicologia"

LIGURIA - sono 17 gli stabilimenti utilizzatori, "in particolare continuano ad essere finanziati progetti che prevedono l'uso di animali da inviare nello spazio, come la recente collaborazione tra l'Istituto nazionale per la ricerca sul Cancro e l'Agenzia spaziale Italiana, sebbene gli studi finora condotti mostrino come le cavie geneticamente modificate, inserite in contenitori metallici poco piu' grandi del corpo dell'animale, soffrano di gravi patologie quali obesita' e diabete e siano praticamente incapaci di muoversi".

LOMBARDIA - e' in vetta nella classifica "nera" della sperimentazione, infatti, "sono ben 133 gli stabilimenti utilizzatori di animali presenti sul territorio regionale, con 27 autorizzazioni in deroga e 3 nuovi stabulari. Confermata la sperimentazione all'Universita' degli Studi di Insubria, sebbene i responsabili dell'Ateneo avessero affermato mesi fa il contrario e ad aggravare i dati gia' di per se' allarmanti, la presenza di sperimentazioni anche su cani e scimmie".

VENETO - sono 39 gli stabilimenti utilizzatori di animali; nel biennio 2006-2007 le richieste di esperimenti condotti senza anestesia arrivano a 38, "spiccano l'uso di primati per ambiti altamente invasivi come le neuroscienze e studi di indubbia inutilita' e valenza scientifica come il comportamento sessuale e la depressione umana".

FRIULI VENEZIA GIULIA - nel 2007 arrivano a 16 gli stabilimenti utilizzatori di animali; "in aumento gli studi con molluschi sulle biotossine, nonostante siano ampiamente disponibili metodi alternativi all'uso di animali, dimostratisi piu' attendibili e utili per la salute umana".

EMILIA ROMAGNA - sono 99 gli stabilimenti utilizzatori di animali, seconda solo alla Lombardia. Nel biennio 2006- 2007 le richieste di esperimenti condotti senza anestesia arrivano a 33, le specie utilizzate "comprendono anche primati non umani utilizzati in studi altamente invasivi come quelli nell'area delle neuroscienze. Si distingue, negativamente, l'Universita' di Bologna per i suoi esperimenti su cavalli, fatto per cui la Lav ha presentato una diffida contro il responsabile dell'Unita' di Ricerca del dipartimento clinico veterinario dell'Universita' degli Studi di Bologna, e un'istanza di affidamento di tre cavalli, come previsto dalle norme in vigore vicenda sulla quale l'associazione rinnova la sua richiesta".

TOSCANA -al quarto posto nella classifica "nera" del numero di stabilimenti presenti sul territorio regionale "con ben 55 stabulari e seconda solo al Lazio per l'uso di animali vivi nella didattica. Sono 37 le autorizzazioni per esperimenti in deroga, comprese quelle per i gatti, anche per ricerche molto invasive quali neuroscienze e tossicita'". In aumento anche l'uso di pesci per i test di tossicita'. Il quadro complessivo "allarmante e' in netto contrasto con la neonata associazione istituzionale Ancesa per i test alternativi, con sede a Pisa"

MARCHE - arrivano a 24 gli stabilimenti utilizzatori di animali nel 2007

UMBRIA - sono 6 gli stabilimenti utilizzatori di animali con un numero alto, in proporzione, di deroghe autorizzate: ben 16.

ABRUZZO - 17 gli stabilimenti utilizzatori di animali, di cui due nati solo nell'ultimo biennio.

CAMPANIA - il numero di stabilimenti utilizzatori di animali ammonta a 29; spiccano esperimenti sul dolore e di neuroscienze condotti senza anestesia. -

PUGLIA - ben 13 gli stabilimenti utilizzatori di animali presenti, tra i tanti esperimenti "spiccano quelli che prevedono l'uso di cani e le ricerche su vaccini con animali sebbene siano disponibili metodi sostitutivi efficaci basati su biologia molecolare, modelli informatici e produzione in vitro".

SICILIA - arrivano a 29 gli stabilimenti utilizzatori di animali sul territorio regionale siciliano, di cui 2 nati solo nell'ultimo biennio (2006-2007). "Tra i tanti esperimenti, spiccano quelli sul dolore condotti senza anestesia e quelli in campo didattico con tecniche di chirurgia mini-invasiva su maiali vivi, sebbene siano disponibili metodi alternativi dimostratisi utili nel passaggio all'uomo, come simulatori virtuali, manichini e nuove tecniche di perfusione.

SARDEGNA - prima nella classifica "nera" per l'apertura di nuovi stabulari, "infatti solo nel biennio 2006-2007 sono stati autorizzati 3 nuovi stabilimenti utilizzatori di animali, arrivando cosi' ad un totale di 23. Tra gli esperimenti piu' invasivi e assurdi spiccano quelli condotti sull'astinenza da droghe e alcol e di neuroscienze condotti senza anestesia, la cui non trasferibilita' dei dati e differenze nell'insorgenza di eventuali dipendenze nell'uomo e' evidente".

LAZIO - al vertice della lista "nera" della sperimentazione animale per il numero di autorizzazioni (81 in soli 2 anni) "per specie, esperimenti condotti senza anestesia e didattica con animali vivi, nonche' terza per il numero di stabulari presenti sul territorio regionale". Il Lazio deve questo gravoso primato soprattutto al Cnr e all'Istituto Superiore di Sanita', "tristemente noti per esperimenti di modificazione genetica di animali, l'uso di scimmie ed esperimenti didattici con maiali"
avatar
Admin
Admin
Admin

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 02.08.08

Vedi il profilo dell'utente http://traccediverse.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum